Irene Angelino. La speranza di una vita diversa
Anteprima

Galleria Irene Angelino. La speranza di una vita diversa

Quanti sono gli immigrati a Roma? Quanti di loro possono dirsi nuovi romani?

Le condizioni di vita di queste donne e uomini sono migliorate giunti a Roma?

Ho incontrato una donna che portava in spalla il figlio in un asciugamano e lo teneva stretto per non allentarlo e quando ho scattato mi ha chiesto di aiutarla per il latte. Ho fotografato un uomo con i piedi gonfi, nudi, infetti, che dormiva nel parco di piazza Vittorio e ho spiato la partita a scopa di due napoletani che passano il giorno in attesa che il tempo passi.

Molti elemosinano. Tutti li ho ritratti soli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>